Nella notte dei tempi, nell’isola di Sardegna quando gli anziani erano di peso per la famiglia. Venivano prese delle decisioni spartane. Tutti i componenti la famiglia riunitisi in riunione decidevano le sorti dell’anziano. La sorte era decisa, il più grande della famiglia caricava l’anziano sulle spalle per portarlo a destinazione. doveva trasportarlo sino al dirupo dove poi veniva lasciato cadere. Però lungo il sentiero che arrivava sino alla meta vi era un sasso dove il trasportatore si fermava per poi ripartire. Ma ad un certo punto l’anziano che veniva trasportato rivoltosi al figlio disse: Anche io mi fermai su questo sasso quando trasportavo mio padre. Il figlio a tale affermazioni si scuote  per un attimo e pensò: Ma anche io farò la stessa fine. Ripensandoci con più saggezza ricaricò il padre in spalla, però per la via di casa. Riportandolo così alla sua vecchia dimora. Da allora tutti i sardi anziani, che spesso diventano anche centenari vengono accuditi e rispettati  sino al loro trapasso naturale.